La sentenza delle Sezioni Unite 20504/2019 del 29.7.2019 fa luce sul diritto dell’alunno minore alla consumazione di pasti “alternativi” al servizio di refezione scolastico, durante il tempo di refezione, escludendone l’esistenza e statuendo l’impossibilità di imporre all’Istituzione scolastica di dotarsi – prescindendo da ogni valutazione circa l’eccessiva gravosità per l’organizzazione – di spazi, luoghi e personale idoneo a consentire il consumo del pasto “alternativo” (c.d. autoconsumato). LA VICENDA Nel novembre 2014 genitori di minori iscritti a scuole istituite presso il Comune di Torino, convenivano in giudizio Comune e MIUR onde …accertare il loro diritto di scegliere per i propri figli […]

Leggi di più ›